I love sale: shopping list saldi estate 2013 (parte 2-il maxi dress)

Se avete buttato un occhio non solo alle riviste ma anche alle vetrine dei negozi, ci sarete già arrivate da sole e non servo certo io a diverlo: se già non ne avete uno, ai saldi dovete correre a comprare un maxi dress. Lungo, lunghissimo, dal sapore etnico o provenziale poco importa. Basta che sia davvero maxi.
Non ci vuole un genio per capire come mai l’estate questi abiti piacciano sempre tanto tanto: sono freschi, ariosi, danno una sensazione di leggerezza e sono camaleontici. A seconda di come li si accessoria, possono essere eleganti o anche sportivi.

??????liu-jo-jeans-primavera-estate-2013-19guessCATALO~1

(Abiti di Mango, Liu Jo, Guess by Marciano e H&M)

Visto che i modelli sul mercato sono davvero tantissimi, e sicuramente avrete già visto qualcosa che vi piace, qua
volevo parlare un attimo di come portare un abito di questo tipo, e di qualche trucco per poterlo indossare al meglio. Scegliendo perciò il modello che fa al caso nostro.
Eh sì, perchè c’è ad esempio la convinzione, a mio parere erronea, che se si è piccole è meglio lasciar stare i vestiti fino alle caviglia a favore di qualcosa di più corto, che slanci la figura. Questo è senz’altro vero, ma fino a un certo punto, perchè basta usare i giusti accorgimenti. Se avete dei dubbi, pensate agli abiti da sposa: avete mai visto una sposa (magari giovane, che si sposa in chiesa) che opti per un corto solo perchè è piccola? E la prima cosa che avete pensato appena entra in chiesa è:”oddio, se sembra bassa”? Se è stata ben consigliata su acconciatura e scarpe, di sicuro no.
Perché è sacrosanto che i maxi dress stanno bene, anzi stanno benissimo, con un sandalo flat, ma stanno altrettanto bene se siete piccoline con una zeppa. Vi fanno guadagnare quei centimetri che vi sembra che vi manchino e le vostre gambe svetteranno. Questo è ovviamente il trucco più ovvio, ma ce n’è uno meno scontato: giocare con i capelli.
Lasciare scoperti collo e spalle slancia la figura moltissimo, ancora di più se si tratta di un raccolto portato alto sulla testa. Se avete capelli lunghi, una coda di cavallo o uno chignon, che tra l’altro si usa tantissimo, darà l’effetto ottico di alzarvi.

4172061800_1_1_3

image1xl

(Abito di Zara e accessorio per capelli di Asos)

Parliamo ora un attimo della scollatura dell’abito: va da sé che se scegliete un abito con le mezze maniche, non si pongono veri problemi qualsiasi sia la vostra taglia. Personalmente, trovo elegantissime le maniche a kimono, perfette poi per chi deve nascondere qualche chiletto in più o braccia non tonicissime.

4172064614_1_1_3

(Abito di Zara)

Il problema semmai nasce con gli abiti con la scollatura a fascia, un trend che quest’anno si è visto tantissimo. A parte che un abito così dovete stare attente ad accessoriarlo con qualcosa di un minimo ricercato, altrimenti sembra un attimo che sembrate pronte per la spiaggia. Per la città, via libera a sandali gioiello e pochette preziose con un abito così.

stradivarius

(Abito di Stradivarius)

Ma soprattutto, occhio alla scollatura. Una così sta bene con un seno contenuto e tonico: sopra la terza misura, specie se l’abito ha una fantasia evidente, non fa una bella figura. Optate piuttosto con un modello con delle spalline di sostegno, l’effetto finale sarà sicuramente più elegante.

911391_JJPCTJ8GNNDVES7OZ37AOYSXRNDXTE_vestiti-lunghi-primavera-estate-2013-max-and-co-giallo_H004239_L

(Abito di Max and co)

Sfatiamo anche un altro falso mito: cecché vi dicevano le vostre nonne, non è vero che le fantasie ingrossano! Anche qua, dipende che fantasia, come è bilanciato l’abito e come è tagliato. Quindi non pensate che, se siete rotondette, dovete per forza comprare qualcosa a tinta unita anche se vi piacciono le fantasie.

879435_J2F6IRMZZN8NTADEDIDSBGJFDXAMJ2_elena-miro-milano-fashion-week-pe-2013-06_H121510_L879435_J2F6IRMZZN8NTADEDIDSBGJFDXAMJ2_elena-miro-milano-fashion-week-pe-2013-10_H121420_L

Le fantasie, specie quelle astratte, e persino l’animalier, spostano anzi spesso l’attenzione da un fisico non propriamente asciutto all’abito.

Elena-miro-1

(Abiti tutti di Elena Mirò)

Scegliete un abito che vi sentite bene addosso, che sia aderente nei vostri punti di forza e che caschi morbido in quello che giudicate le vostre debolezze. La fantasia è un dettaglio se l’abito vi scivola bene addosso. Ma soprattutto, scegliete qualcosa che vi fa stare bene con voi stesse: se voi per prime non siete convinte di un look, per quanto possa essere trendy, non sarete convincenti neanche con gli altri.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...